Specializzazione di Estetista – Approfondimento

DESCRIZIONE FIGURA PROFESSIONALE

L’estetista specializzata è l’evoluzione dell’estetista qualificata, in grado di eseguire trattamenti sulla superficie del corpo umano, con lo scopo esclusivo o prevalente di mantenerlo in perfette condizioni, di migliorarne e proteggerne l’aspetto estetico modificandolo attraverso l’eliminazione o l’attenuazione degli inestetismi presenti. Inoltre è in grado di gestire un centro, seguendone sia la parte amministrativa – legata tanto al marketing quanto alla fatturazione-, sia la parte dirigenziale correlata ai dipendenti.

Il corso intende offrire una specializzazione nel settore dei servizi rivolti alla persona relativamente all’attività di estetica al fine di preparare personale competente favorendone la crescita culturale e sociale in modo che lo stesso possa inserirsi rapidamente nel mercato del lavoro, proponendosi come lavoratore indipendente e con la possibilità di gestire un centro di estetica o di aprirlo a proprio nome. (Legge 04/01/1990 n.1).

Obiettivo specifico è quello di sviluppare le tecniche operative per eseguire i lavori tipici della professione (accogliere la cliente, compilarne la scheda tecnica, eseguire i lavori tecnici, pulizia del viso, trattamenti specifici viso, massaggio corpo, trattamenti specifici al corpo, epilazione, manicure, pedicure estetico, trucco correttivo, conoscere e saper utilizzare le varie apparecchiature elettromeccaniche per uso estetico e gli strumenti di lavoro, le norme di sicurezza nell’ambiente di lavoro), integrandosi con gli altri operatori, gestendoli, coordinandoli, indirizzandoli; inoltre saper dettare giuste e chiare istruzioni sul processo di lavoro, controllando i risultati parziali e finali.

PRESENTAZIONE SINTETICA DEI CONTENUTI DEL PERCORSO FORMATIVO

Il corso è finalizzato al raggiungimento di un livello di competenza tecnica, di consapevolezza e padronanza dell’area professionale che potrà sia agevolare e favorire l’ingresso nel mondo del lavoro con un profilo lavorativo completo ed armonico tra direzione ed esecuzione, con compiti di programmazione, organizzazione, analisi di processo e controllo attraverso il recupero e l’approfondimento dei contenuti del percorso di preparazione nelle aree della produzione del servizio di estetista, al fine di promuovere lo sviluppo di una maggiore consapevolezza professionale nell’utilizzo di conoscenze e abilità atte ad organizzare e gestire al meglio i rapporti di lavoro sia come imprenditore che di lavoratore dipendente.

Competenze tecnico-professionali.

L’Estetista, ai sensi della legge n. 1/1990, gestisce l’accoglienza proponendo un’immagine professionale di sé e rivolgendo attenzione al cliente mediante l’utilizzo dei metodi di comunicazione verbale e non; è in grado di analizzare le caratteristiche del corpo per identificare i trattamenti e i prodotti idonei, eseguendoli anche con l’utilizzo dei macchinari previsti. Secondo standard di qualità e nel rispetto della normativa vigente in materia di igiene e sicurezza sul lavoro.

AZIONI DI ACCOMPAGNAMENTO

Tipologia Competenze Trasversali

AZIONI INIZIALI (motivazione, bilancio di competenze, orientamento) volte a rilevare gli specifici bisogni formativi e le relative azioni di azzeramento delle competenze di base; le azioni sono finalizzate a permettere di comprendere meglio le rispettive attitudini, garantendo un’assistenza nella progettazione di un itinerario formativo e professionale mirato. Attività di orientamento e motivazione in entrata per formalizzare il contratto formativo. Presentazione dello staff formatori e del corso; colloqui con le corsiste; la storia personale e professionale; orientamento come sostegno alla scelta e al progetto di vita; il bilancio delle competenze; analisi del profilo professionale e confronto con le proprie caratteristiche; individuazione delle aspettative e delle prefigurazioni verso il lavoro; analisi dei punti forti e dei punti deboli delle motivazioni alla professione; analisi dei bisogni lavorativi e confronto con il profilo di riferimento. Promozione del sentimento di auto efficacia: informare ed aiutare l’individuo durante la prima fase di avvio del percorso nel chiarire il proprio progetto di vita, in modo che si possa consentire la verifica della coerenza dello stesso rispetto alle proprie risorse, vincoli, aspettative e attitudini.

AZIONI IN ITINERE (colloqui orientativi personalizzati o di gruppo) Orientamento finalizzato allo sviluppo di tecniche e di abilità di base nella costruzione del progetto. Tali azioni verificano il permanere degli elementi di coerenza richiamati al punto sopra, nonché di accompagnamento, in modo graduale ed assistito, favorendo il passaggio dalla situazione formativa a quella lavorativa. Attività di orientamento durante il corso. Colloqui personalizzati o di gruppo per l’orientamento al settore, al ruolo professionale, il grado di soddisfazione, e la programmazione della fase di stage dei partecipanti. Verifica delle competenze e conoscenze teoriche acquisite. Verifica di quanto appreso durante le esercitazioni. Colloqui volti all’insegnamento della gestione, in modo autonomo, di determinate situazioni attraverso una migliore conoscenza di sé, specialmente in rapporto ad esigenze contingenti, finalizzando il tutto alla transizione individuale. Colloqui volti ad informare sull’andamento del mercato del lavoro e delle norme che regolano il collocamento, il rapporto di lavoro e le tecniche utili per ricerca di occupazione in forma dipendente od autonoma.

AZIONI INIZIALI (motivazione, bilancio di competenze, orientamento)

AZIONI IN ITINERE (colloqui orientativi personalizzati o di gruppo)

AZIONI FINALI (orientamento in uscita e bilancio di competenza, supporto all’inserimento nel mondo del lavoro).

Attività di Orientamento in uscita dal corso per:

  • favorire l’inserimento lavorativo dei partecipanti;
  • l’elaborazione dei timori, desideri, aspettative in relazione alle esperienze lavorative;
  • la definizione delle chiavi di lettura per l’analisi del contesto lavorativo in cui i partecipanti verranno inseriti;
  • la verifica dell’esperienza in termini orientativi (difficoltà, interessi e motivazioni riscontrate).

Bilancio delle competenze: ci si propone di aiutare il corsista a definire meglio il proprio percorso di vita, prendere coscienza delle competenze acquisite, del proprio potenziale, dei propri interessi e valori. Il tutto consente di promuovere queste sue risorse nell’ambito di nuovi progetti personali e professionali.

Le azioni sono finalizzate a:

1) supportare il soggetto nell’analisi critica del suo percorso personale, offrendogli la possibilità di valutare la trasferibilità di quanto appreso in diversi ambiti sia formativi che professionali;

2) far comprendere al soggetto come i ruoli da lui svolti in un contesto aziendale prefigurano le attività che dovrà esercitare all’interno di un percorso produttivo sia come imprenditore che come lavoratore autonomo

3) supportare, attraverso le nostre risorse umane e la nostra rete di rapporti con aziende, ed associazioni di categoria i percorsi verso l’inserimento nel mondo del lavoro.

Potete indicare le vostre preferenze per visitare la struttura. Tenendo premuto il tasto Ctrl e facendo click col mouse sui giorni della settimana, è possibile indicare più giorni di preferenza.
Se non avete preferenze non cliccate nulla e vi contatteremo noi, indicandovi il momento migliore per visitare la scuola in serenità.

Potete fornirci delle indicazioni supplementari o un telefono e gli orari in cui prefreite essere contattati per fissare l'appuntamento.